La mia Ricchezza è la Vita.

Tempo di Lettura: 3 minuti

Cosa sono i soldi ? Servono i soldi a quantificare la ricchezza di un individuo ?

[ Cosa sono i soldi ? ]. Servono i soldi a quantificare la ricchezza di un individuo? Nella società di oggi la risposta appare purtroppo più che scontata, ci si deve ricordare però che i soldi sono solo uno strumento, non una ragione di vita, come spiego QUI.

Anche io come quasi tutti nel mondo, viviamo ancora con quel sostentamento che il lavoro ci dà. Ma in futuro sicuramente, cercherò di crearmi o di contribuire a creare qualcosa che non mi renda più schiavo di questi “pezzi di carta”. Come me, ci sono tante altre persone a pensarla così, probabilmente anche tu, che ora stai leggendo questo blog, sei stanco di sentirti chiuso in gabbia.

 

Andiamo quindi ad approfondire nel dettaglio alcuni argomenti, che dovrebbero farci riflettere.

Cosa sono i soldi ?

I soldi sono stati inventati e creati per semplificare gli scambi; ok, fino a qui, tutto bene. Senza ombra di dubbio quindi, l’ invenzione parte da dei sani principi e necessità. Con lo scorrere del tempo però, sono diventati una merce di speculazione e di potere, amplificando l’ egoismo e l’ avidità degli esseri umani. Purtroppo quest’ oggi viverne senza, è pura utopia, improponibile agli occhi dell’ attuale società.

 

I soldi portano ad un aumento della divisione tra i popoli e quindi allo squilibrio dello sviluppo delle civiltà.

Le Banconote

Il denaro, come il linguaggio, più è accettato, più è funzionale, ma attenzione, il denaro è finzione. La storia ci è d’ aiuto per comprendere alcune cose, infatti un tempo il denaro rappresentava il diritto di riscuotere presso una qualsiasi banca una determinata quantità d’ oro. Questi pezzi di carta quindi, presero il nome di ” note di banco ” (poi divenuto ” banconote “).

Tutto andò avanti così per molto tempo: le banconote non erano mai tue, appartenevano alla banca che le aveva emesse, ma per qualsiasi ragione il possessore avrebbe potuto pretendere di vedersi accreditata una certa quantità d’ oro a seconda delle banconote restituite.

Poi, nel 1944, con gli accordi di Bretton-Woods, si decise che solo le banche centrali, passando tramite il cambio in dollari, avrebbero potuto fare questo tipo di operazione. Facile intuire che gli USA divennero così gli unici a poter effettuare il cambio diretto cartamoneta-oro, facendo acquisire così al dollaro un potere enorme.

Il 15 agosto 1971 però, c’è stato un incredibile cambiamento. A Camp David, Richard Nixon, sospese la convertibilità del dollaro in oro, in quanto, con le crescenti richieste di conversione in oro, le riserve americane si stavano sempre più assottigliando. Le monete e le banconote, che ci riempivano le tasche e i nostri ordinati portafogli, ebbero dunque perso il loro valore intrinseco.

Dal 1971, i soldi non hanno più alcun significato e ora quello che ci rimane sono solo dei miseri pezzi di carta che oltre a rimanere tutti di proprietà delle banche non valgono nulla, se non il valore che noi stessi gli attribuiamo e se e solo se siamo in tanti a farlo. 

 

Dio Denaro

Che il denaro sia un dio, infatti, non è solo un’affermazione moralista medioevale, ma è una verità consolidata. I soldi sono sottoposti alla stessa fede che rende vera, diffusa e condivisa, una religione.

In più, è una fede che con il tempo diventerà sempre più massiva e distruttiva.

Avete capito qual’è il significato dei soldi ? Se una serie di persone intorno a noi improvvisamente, perdessero la fede nel denaro, non usandolo e non accettandolo da altri, allora quella si, che potrebbe essere definita RIVOLUZIONE

 

La vera ricchezza è dentro di noi non in quel che abbiamo. La ricchezza non si misura in soldi ma in tempo. A te che vivi solo per i soldi, ascolta e ricorda queste sacrosante parole, pronunciate dal compianto Bob Marley.

 

 

Immagine presa da questo sito.